CIRCOSTANZE CREATIVE

Il corpo dell'arte riflette il corpo dell'astante che a sua volta è specchio dell'opera, ed è in questa duplice riflessione che il senso emerge. Così l'opera nel suo mostrarsi abbisogna di qualcuno che la veda , qualcuno che attraversi il suo spazio e si incunei nel suo tempo ed è in questo il senso del suo esistere.

Maurizio Cesarini

VAI AL LIBRO DIGITALE

 

GUARDA LE FOTO